Via flaminia 466

00191 Roma

+39 06 321 7639

Per appuntamenti

Lun - Ven : 9:00 - 18:30

Disponibilità per appuntamenti

Incidente in bus

Il trasporto su autobus o pullman, essendo a titolo oneroso e non di cortesia, sia che il servizio sia gestito da un ente pubblico, o privato, è soggetto alla disciplina, ai sensi dell’articolo 1678 del codice civile, della responsabilità contrattuale.

Il contratto di trasporto prevede che il vettore si obblighi dietro corrispettivo a trasferire persone, o cose, da un luogo ad un altro.

Ciò a prescindere dal fatto che il trasporto sia eseguito con i propri mezzi, o con mezzi altrui, rilevando la circostanza solo ai fini della responsabilità solidale.

Incidente durante il trasporto

Il passeggero che abbia riportato ferite e lesioni personali a seguito di un incidente durante il trasporto su un autobus o un pullman, ha diritto al  risarcimento del danno per il caso incidente stradale risarcimento danni fisici.

Le casistiche dell’incidente in  bus possono riguardare una frenata brusca, per una ripartenza improvvisa, chiusura di sportello durante la fase di salita e di discesa, o scontro tra veicoli in circolazione.

In caso di incidente al passeggero trasportato su pullman o autobus, il danneggiato deve dimostrare che in quel momento era trasportato, non ricadendo su di lui l’onere della prova del fatto storico, ovvero della responsabilità del sinistro.

Richiesta di risarcimento danni

Secondo il Codice civile, il vettore risponde dei sinistri che colpiscono le persone che si trovano in viaggio sul mezzo, indipendentemente dalle cause che hanno determinato l’infortunio e anche se l’autista non ha colpa.

Al fine di ottenere il risarcimento del danno il passeggero che sia rimasto ferito durante il trasporto nel caso di lesioni per incidente stradale deve denunciare immediatamente l’accaduto al conducente o al personale di bordo.

Ciò affinché venga aperto il sinistro, che deve essere denunciato ai sensi  dell’articolo 141 del codice delle assicurazioni e, successivamente, documentare l’entità delle lesioni riportate quali conseguenza diretta dell’incidente.

Cosa scrivere nella richiesta di risarcimento

La richiesta danni quando c’è un incidente in  bus deve contenere tutti i dati che consentano gli accertamenti dei fatti.

Bisogna, pertanto, indicare la via dove è avvenuto il sinistro, l’orario del sinistro ed il numero del bus sul quale si viaggiava.

Se è intervenuta la forza pubblica serve anche il verbale di polizia.

La denuncia può comunque essere effettuata anche dopo che è avvenuto l’incidente.

Ai fini del giusto risarcimento dei danni fisici subiti, è indispensabile presentare anche il verbale del pronto soccorso e tutta la documentazione medica successiva necessaria per l’accertamento delle lesioni fisiche.

Avvocato esperto per ottenere il risarcimento

I tecnicismi della materia e la difficoltà di individuare correttamente i responsabili implica necessariamente di essere assistiti fin da subito da un avvocato con molti anni di esperienza in materia di risarcimento danni da circolazione stradale.

Lo Studio Legale Sposato assiste con tempestività e professionalità i passeggeri che hanno subito incidenti mentre viaggiavano su mezzi pubblici, nel caso  di incidente in  bus.

Curando con attenzione tutte le fasi che servono a tutelare in sede legale il passeggero infortunato e all’ottenimento del giusto risarcimento economico per i danni subiti.

Se sei un passeggero trasportato che ha avuto un incidente in bus, pullman, treno, taxi che ha riportato lesioni personali gravi, affida l’incarico per la gestione del sinistro all’Avv. Gianluca Sposato, tra i principali esperti in Italia in infortunistica stradale