Via flaminia 466

00191 Roma

+39 06 321 7639

Per appuntamenti

Lun - Ven : 9:00 - 18:30

Disponibilità per appuntamenti

Modifica condizioni di separazione

Quanto è possibile chiedere la modifica delle condizioni di separazione

Le condizioni della separazione possono essere modificate su richiesta della parte interessata qualora intervengano nuove circostanze di fatto e di diritto rispetto al momento in cui i provvedimenti sono stati assunti.

Ciò può avvenire, per esempio, nel caso in cui uno dei due coniugi abbia perso il lavoro, ovvero uno dei figli si sia reso economicamente indipendente.

Per comprendere cosa succede quando il coniuge non versa gli alimenti sotto il profilo giuridico, bisogna tenere conto della reale situazione di impossibilità ad adempiere e delle conseguenze civili e penali che ne conseguono.

La modifica della sentenza di separazione non riguarda solo le vicende economiche dei coniugi separati, ma può riguardare anche l’affidamento dei figli, il diritto di  visita ed altri aspetti non patrimoniali della sentenza di omologa.

Come si chiede la modifica delle condizioni di separazione?

La modifica della sentenza di separazione è frequentemente relativa alle vicende patrimoniali dei coniugi separati e può avvenire in via bonaria, o essere rimessa al giudizio del magistrato.

Le modalità procedurali auspicabili per addivenire alla modificazione delle condizioni di separazione più convenienti avvengono con il raggiungimento di un accordo stragiudiziale.

Se i coniugi non sono d’accordo, è possibile chiedere la modifica del provvedimento che regola i rapporti patrimoniali, o altri  aspetti della sentenza ritenuti non più  attuali, con la proposizione di un ricorso giudiziale congiunto.

In entrambi i casi, la decisione giudiziale, come disposto dal nuovo articolo 473 bis n 29 del codice di procedura civile che sostituisce dall’articolo 710 codice di procedura civile, è assunta a tutela dei minori. 

Il giudizio di modifica delle condizioni di separazione

La riforma Cartabia ha introdotto sostanziali modifiche al diritto di  famiglia anche per quanto concerne la revisione delle condizioni di separazione e divorzio, con l’introduzione del su citato articolo.

Condizione essenziale per potere ricorrere in giudizio per la modifica delle condizioni di separazione e divorzio sono giustificati motivi relativi alla sopravvenienza di nuove circostanze.

Il giudizio di modifica delle condizioni di separazione è sempre relativo a provvedimenti a tutela dei minori in materia di contributi economici.

Vi è pertanto l’obbligo per il ricorrente di specificare e documentare il mutamento  delle sue condizioni economiche tali da non consentirgli più di far fronte alle condizioni pregresse.

Ciò è possibile sia sotto il profilo della riduzione del reddito derivante dalla sua attività lavorativa, sia sotto il profilo dell’incremento delle spese sostenute a causa, per esempio, di una malattia degenerativa.

Il giudice, in ogni caso, è tenuto a sentire entrambe le parti, potendo disporre anche l’assunzione di mezzi di prova al fine di accertare le reali esigenze di cambiamento e al termine del giudizio, provvede con decreto avente la natura di sentenza.