Via Flaminia 466

00191 Roma

+39 06 321 7639

Per informazioni e appuntamenti

Lun - Ven : 9:00 - 18:30

Disponibilità per appuntamenti

Recupero crediti

Lo Studio Sposato grazie all’accesso immediato a banche dati è in grado di conoscere e valutare anticipatamente la situazione economica, finanziaria e patrimoniale del debitore al fine di intraprendere azione legale solo quando vi siano  elevate probabilità di successo, razionalizzando tempi  e costi.

Fornisce, inoltre, grazie a rapporti  con i principali Istituti  di  credito nazionali  ed esteri la cessione pro-soluto di crediti aziendali di certa inesigibilità,  utile  per eliminare dal bilancio le partite in sofferenza che non si riescono a riscuotere  che  concorrono a formare il reddito imponibile con conseguenza di aggravio di imposizione fiscale.

L’attività  viene esplicata per recupero  di  crediti  condominiali, crediti  da lavoro,  crediti  chirografari  ed assistiti  da privilegio,  anche attraverso  lo  strumento  del  cumulo  dei  mezzi  di  espropriazione prestando  particolare  interesse all’intervento  dei  creditori in procedure giudiziarie  già  in  corso ed attenzione  ad azioni volte a salvaguardare il  creditore da casi  di  vendita in  frode ai  creditori.

L’attività principale viene espletata attraverso il  conseguimento di  sentenze immediatamente esecutive, ottenimento  di  decreto ingiuntivo di pagamento  telematico,  notificazione  del  titolo e dell’atto  di  precetto  al  debitore, pignoramento presso terzi, pignoramento di immobili  ed ogni  altra attività utile all’esazione immediata del credito.

Le procedure utilizzate per il recupero del proprio credito  nei  confronti  del  debitore, ove la semplice diffida ad adempiere con  messa in mora non  abbia sortito alcun effetto,  variano  a seconda dell’esito delle ricerche effettuate sul patrimonio del debitore stesso,  anche ai  fini  dell’ottenimento  di un titolo  esecutivo  di  pagamento. Prestando  attenzione alle tempistiche e ai  costi della procedura di  recupero crediti,  l’avvocato potrà  propendere per richiedere un  decreto ingiuntivo  telematico, oppure, ottenuto il  titolo esecutivo, a fronte di  ulteriore insolvenza del  debitore, iscrivere a ruolo il pignoramento, il pignoramento presso  terzi,  ove il  debitore vanti  posizioni  creditorie nei  confronti  di  soggetti terzi  estranei  alla procedura e vi  sia sufficiente capienza, ovvero,  nel  caso  di  particolari beni di  pregio, avviare un  pignoramento  congiunto.